La storia di un padre, ex contrabbandiere e mezzadro di San Zeno, al tempo dell’Unità d’Italia, si intreccia con il ritratto del Monte Baldo, un massiccio che si estende dal Veronese al Trentino costeggiando il Lago di Garda, a partire dalle pagine del romanzo di Alessandro Martinelli, “Il sentiero di Morgan“, per arrivare alla straordinaria documentazione del volume “San Zeno di Montagna. Le immagini raccontano”, con quasi 200 fotografie d’epoca. Tutto questo e molto altro durante la presentazione che si svolgerà il 7 aprile 2011 alle ore 18, a Verona presso la Libreria Ghedduzzi, in Corso Sant’Anastasia, 7.

Il sogno americano all’indomani dell’Unità d’Italia: è questo il “sentiero” che l’autore ci invita a seguire. Un padre, Morgan, dopo una vita di difficoltà e contrabbando, riesce finalmente a garantire una esistenza dignitosa alla numerosa famiglia che ha costruito. I suoi due figli maschi, carichi di speranze e aspettative, decidono di tentare la fortuna partendo alla volta del Nuovo Continente. Sarà la mancanza di notizie sul loro arrivo a spingere l’anziano e amorevole protagonista a seguire le orme dei suoi cari con l’intento di riunire la famiglia.

Saranno presenti gli autori: Alessandro Martinelli e poi Cecilia Tomezzoli (giornalista, scrittrice e professoressa), Giovanni Finotti (autore e presidente della Biblioteca comunale di San Zeno di Montagna), Laura Modena (autrice e presidente onorario dell’Associazione “Scatti dalla Memoria”), Paolo Campagnari (autore e scenografo) e Corrado Bonetti (autore).
Il sentiero di Morgan
di Alessandro Martinelli
Edizioni ARPANet
ISBN 978-88-7426-060-7
pp. 56, cm. 14,5×21
€ 8,00
Annunci